Materiali e sanitari da bagno all’insegna dell’ecosostenibilità: da Blue Responsibility le nuove proposte dei brand tedeschi

Materiali e sanitari da bagno all’insegna dell’ecosostenibilità: da Blue Responsibility le nuove proposte dei brand tedeschi

Docce e vasche da bagno, toilette, lavabi e rubinetteria: materiali e soluzioni che coniugano il design d’avanguardia con criteri di sostenibilità quali la compatibilità con l’ambiente, la facilità di cura e manutenzione e la longevità dei prodotti.

La risposta dei produttori di marchi che aderiscono all’iniziativa Blue Responsibility per promuovere soluzioni sanitarie eco-friendly.

La scelta dei materiali ha un grande impatto sulla sostenibilità. Lo sanno bene le aziende tedesche che aderiscono al programma Blue Responsibility e che si impegnano nella ricerca di tecnologie e materiali in grado di ridurre il consumo d’acqua e l’uso di detersivi aggressivi nella pulizia quotidiana sempre nel segno di un design di altissimo profilo.

Dalla ceramica fredda al minerale composito flessibile, dagli acciai smaltati ricavati da materiali riciclabili agli smalti e rivestimenti in grado di respingere sporco e acqua: oggi aziende come burgbad, Villeroy & Boch, Franke Washroom Systems a Kaldewei offrono ai consumatori attenti all’ambiente una vasta gamma di soluzioni fra le quali scegliere nell’arredo bagno.

Ceramica fredda e minerale composito flessibile, smalti e rivestimenti: meno acqua e zero detersivi aggressivi.

burgbad, azienda tedesca produttrice di sanitari da bagno, ha realizzato una linea di prodotti in ceramica (già di per sé facile da pulire e particolarmente resistente) con superficie resistente allo sporco. “La ceramica trasmette inoltre sensazioni positive”, afferma Sabine Meissner, Responsabile Comunicazione di burgbad. “La superficie fresca e liscia della ceramica viene percepita come più elegante; a livello acustico trasmette sensazioni familiari ed è divenuta sinonimo di qualità e lusso”.

Anche la scelta di determinati smalti e rivestimenti incide sulla cura e la pulizia del bagno.

Villeroy & Boch ha sviluppato ceramicplus che, grazie a uno speciale trattamento superficiale, consente di respingere le particelle di sporco e acqua. “L’acqua, insieme alle impurità che contiene, quando entra in contatto con la ceramica si addensa in piccole gocce che in gran parte scivolano via sulle superfici inclinate della ceramica e finiscono nello scolo del lavandino”, dichiara Bernhard Thömmes, responsabile Sviluppo modelli e materiali di Villeroy & Boch. “Ceramicplus è quindi molto più facile da pulire: basta un panno umido e acqua. Persino quando l’acqua è molto dura e rimangono incrostazioni di calcio, è possibile rimuoverle facilmente anche dopo alcune settimane, in maniera ecosostenibile e senza bisogno di ricorrere a detergenti aggressivi”.

Altro materiale estremamente igienico è il minerale composito. Lavabi come quelli realizzati da Franke Washroom Systems in MIRANIT, grazie ad una combinazione di minerale composito e resine, sono estremamente stabili, igienici e facili da pulire e possono essere realizzati in misure speciali.

Acciaio smaltato e acrilico: riciclabilità, durevolezza e rispetto dell’ambiente

L’acciaio smaltato garantisce una resistenza elevata contro abrasioni, graffi e urti, non è fotosensibile ed è resistente ai prodotti cosmetici e ai disinfettanti per il bagno.

L’azienda tedesca Kaldewei, particolarmente attenta alla sostenibilità, produce acciaio smaltato di alta qualità esclusivamente da materiali naturali e riciclabili e ha sviluppato una propria linea di smalti per garantire una qualità sempre altissima. “Il 20% dell’acciaio che utilizziamo è ricavato da acciaio riciclato”, sostiene il Media Manager Marcus Möllers. La gamma di prodotti fra i quali scegliere è sempre più ampia grazie alle costanti innovazioni tecniche introdotte dall’azienda: “docce a livello del pavimento in oltre 40 misure e una varietà esclusiva di colori – la nostra Coordinated Colours Collection – dimostrano l’eccezionale gamma di materiali a disposizione”, prosegue Möllers.

Anche l’acrilico per sanitari da bagno è riciclabile e stupisce per la sua resistenza alla rottura, per il peso di montaggio ridotto e per la superficie non porosa e antiscivolo. La sua capacità di accumulare calore offre un ulteriore vantaggio a livello tattile, determinante per molti consumatori.

Ne è un esempio la linea Quaryl di Villeroy & Boch. “Il materiale Quaryl, composto da acrilico e sabbia di quarzo, è un’innovazione eccezionale che rafforza ulteriormente le caratteristiche positive dell’acrilico, estremamente durevole e facile da pulire con un panno umido. Il Quaryl è un materiale particolarmente stabile, antisdrucciolevole, termoisolante e persino fonoassorbente. Inoltre, essendo completamente tinto, maschera perfettamente eventuali segni dovuti all’utilizzo, come i graffi. L’incomparabile lucentezza e i colori restano pertanto intatti anche dopo anni”, sottolinea Joachim Huckert, Responsabile Marketing Wellness di Villeroy & Boch.

Superfici antibatteriche per una maggiore igiene nelle toilette di spazi commerciali e pubblici

Nel settore degli spazi commerciali e pubblici, dalle palestre ai centri commerciali, dagli hotel alle biblioteche  e alle scuole, i materiali con superfici antibatteriche e facili da pulire offrono soluzioni ecocompatibili di grande efficacia perché lasciano letteralmente scivolare via lo sporco.

L’azienda specializzata in sanitari da bagno Franke Washroom Systems ha sviluppato la tecnologia InoxPlus, un trattamento che si lega alla superficie in acciaio inox spazzolato dei prodotti (dal lavabo al contenitore per rifiuti) garantendo un’igiene ancora superiore grazie a “minuscole nanoparticelle che si congiungono con le molecole dell’acciaio inox spazzolato e riempiono ogni più piccola asperità”, spiega Verena Töpfer-König, media manager di Franke Washroom Systems in Germania. I vantaggi sono anche estetici perché impronte e altre tracce anche leggere di utilizzo vengono totalmente mascherate. Questo effetto “easy-to-clean” riduce considerevolmente il dispendio di tempo e denaro per la pulizia e la cura dei sanitari con un enorme vantaggio proprio per installazioni di sanitari in scuole, hotel e luoghi pubblici con elevata frequenza di utilizzo.

Informazioni su Blue Responsibility:

Blue Responsibility – Soluzioni sanitarie sostenibili (www.blue-responsibility.com) è un’iniziativa nata nel 2009 ad opera della VDMA Fachverband Armaturen (Associazione costruttori tedeschi macchine e impianti specializzata in rubinetterie) e dall’IndustrieForum Sanitär (IFS) (Forum dell’industria sanitaria). Sotto la loro egida importanti aziende tedesche del settore sanitario forniscono informazioni in merito alle molteplici soluzioni tecniche che soddisfano l’esigenza di un uso sostenibile delle risorse idriche.

L’iniziativa Blue Responsibility – Soluzioni sanitarie sostenibili è sostenuta attualmente da 25 produttori sanitari: Berluto, Burgbad, Dornbracht, Düker, Duravit, Franke Aquarotter, Gampper, Geberit, Grünbeck, Heimeier, Honeywell, Ideal Standard, Kaldewei, Kemper, Keramag, Keuco, Kludi, Mepa, Neoperl, Oventrop, Sam, Sasserath, Schell, Viega e Villeroy & Boch.

Per saperne di più sul tema Blue Responsibility consultare il sito www.blue-responsibility.com o direttamente le pagine delle aziende www.burgbad.com, www.franke.com, www.kaldewei.de e www.villeroy-boch.com.